Pomeriggi d’arte

Navigando in internet, mi hanno ispirato alcuni dipinti. Ho cosi realizzato questi piccoli quadretti su tavole di legno.

IMG_20180224_091802

La sposa in noir

acrilico su cartone telato

IMG_20180312_202924Serata in musica      acrilico su cartone telato

 

 

Ballerine

acrilico su legno

Omaggio a Laurence Amelie

acrilico su legno

image00004

 Fanciulla con cappello

acrilico su legno

Uccelli di pianura

acrilico su legno

IMG_20180116_142626

acrilico su legno

Ortensie

acrilico su legno

 

 

Annunci

Festa della lavanda 2015

locandina

La mia bancarella…

5

4

Per questa occasione, ho creato borse e pochette con preziosi tessuti firmati.

Pochette realizzata con tessuto Missoni con applicazione spilla “maschera veneziana”

14

Pochette con tracolla in prezioso tessuto pittorico

15

Pochette a righe bianca e blu notte con rosa applicata

16

Piccola pochette in tessuto pittorico

17

Per una sposa romantica, una pochette raffinata in carta naturale con  foglie vere, impreziosita da un colorato bouquet

10

Pochette in pizzo bianco con fondo lilla

9

Borsetta “Pin up” in tessuto esclusivo

8

Elegante borsa in taffetà nero, per una signora raffinata…

6

Borsa e pochette in tessuto toile de jouy

18

Borsa in jeans rifinita in tessuto toile de jouy

19

…E per finire, la mia principessina Luce, con vestitino e pochette color lavanda

IMG_20150621_153438

 

 

Analisi del 2014

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 3.100 volte nel 2014. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 52 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

La poesia nella fiaba

Con questa poesia ho partecipato al XVI° Concorso Nazionale di Poesia ” Don Doride Bertoldi” del comune di Quistello.

Qui da noi in Val padana, con l’arrivo dell’autunno, le giornate si fanno grigie e tutto il pesaggio è avvolto dalla nebbia, che crea una cortina tra noi e il mondo circostante.

nebbia

Quest’anno il concorso di poesia ha come tema “la nebbia” o “La fumana”, perche queste poesie si possono scrivere anche in dialetto.

LA NEBBIA

Nebbia grigia

Nebbia bagnata

Nebbia dolce

Nebbia velata

Nebbia sipario di un arcano scenario

Nei miei ricordi di bambina, quando ballavo nell’aia la mattina

Nebbia di sera che nascondevi un pubblico che non c’era

Nebbia il rumore di un motore che non vedo e che si avvicina

Nelle mie paure di bambina

Nebbia avvolgente nella pianura silente

Nebbia vapore

Nebbia stupore

Nebbia fitta

Nebbia densa

Nebbia tormenta

Nebbia foschia , non sei amica mia

Nebbia di tramontana

Nebbia piovana

Nebbia della mia Pianura Padana

Loredana Rossetti

E’ nata Luce

In occasione della nascita della mia nipotina Luce Maryam, ho deciso di dedicarle una fiaba, come avevo già fatto con Alexia, con il libro “La Principessa del Parco” .

IMG_2266

La fiaba che dedicherò a Luce Maryam, si intitola “La Principessa Luna”. Vi anticipo alcune immagini.

La principessa Luna - 3° pagina (2)

La principessa Luna- 14 001 (3)

La principessa Luna ok

 

La poesia dell’inverno

 

Nel parco dell’antica villa soleva giungere ogni giorno una piccola bambina, di circa sette, otto anni. Portava briciole di pane e semini per le famiglie dei volatili.
La piccola indossava abiti piuttosto dimessi ma era molto carina.
I capelli castani fuoriuscivano da una cuffietta di lana un po’ logora, ma i suoi dolci occhi scuri parlavano d’amore e di dolcezza.
Sedeva su una vecchia panchina, leggeva alcune pagine di un libro e a volte volteggiava cantando tra un albero e l’altro, poi all’imbrunire se ne andava.
Il signor Scriccioli, insieme a tutta la comunità, l’aveva nominata La principessa del parco.

Tratto dal libro di fiabe di Loredana Rossetti “La Principessa del Parco”

La Principessa del Parco

 

Piano piano è arrivato l’inverno portando con sè un ritrovato desiderio di intimità e tepore.

Nel mio libro “La Principessa del Parco”, ho immaginato che anche gli uccellini si rifugino nel calore delle loro casette…

…” Era l’ora di prima mattina di un gelido giorno d’inverno. La famiglia De Scriccioli se ne stava al calduccio nella propria casetta appesa ad un grosso ramo di un albero, nel vasto parco di una antica villa disabitata ormai da anni. Durante la notte era caduta la neve. I bianchi fiocchi pian piano, silenziosamente, avevano ricoperto ogni cosa, i rami spogli degli alberi erano avvolti da un candido manto. Le bacche rosse del sottobosco spuntavano qua e là creando uno scenario davvero magico”…

Quando si scrive una fiaba o un racconto è come se i personaggi ti prendessero per mano per condurti dove vogliono loro. Pian piano un essere umano è entrato in questa fiaba. La protagonista di questa fiaba è una bambina, la quale ama recarsi ogni giorno in un parco a trovare i suoi amici uccellini,  portando loro  briciole di pane. A questa bimba piace leggere e sognare nel silenzio della natura allietata solo dal cinguettio dei suoi amici; ma accade qual’cosa che trasforma i suoi sogni in realtà.

Festa della lavanda giugno 2012

La lavanda è da sempre considerata con il suo delizioso profumo, pregio, cura dell’ambiente.

Con gioia ho partecipato a questa festa, che da qualche anno è tenuta all’ agriturismo Stoffi a San Giacomo Delle Segnate (Mn)

Per l’occasione oltre alla presentazione dei miei libri, ho creato dei teneri pupazzetti per la gioia dei bambini.

L’elfo della buona notte

Le fatine

Uccellini con le ali ripiene di lavanda

Sacchettini di profumata lavanda

Fragoline profumate di lavanda

…E anche tenerissime chiocciole